Il Pantanal è uno dei pochi luoghi al mondo dove la natura è ancora selvaggia. La riserva si estende nei due stati Mato Grosso do sud e nella zona del Mato Grosso, è la palude più vasta del mondo, dove l'alternarsi tra stagione umida secca è regolato dalle piogge. In genere la stagione umida, dove la maggior parte del terreno è allagata va da dicembre a marzo, mentra quella secca da giugno a settembre.
Si raggiungere il lato nord da Cuiabá; oppure il sud da Campo Grande o Corumbá, nel Mato Grosso do Sul.
È in una zona interna e isolata alla quale devi dedicare un viaggio, vale quindi la pena fermarsi qualche giorno.

Il Pantanal è un'immensa palude, come suggerisce il nome. I bacini fluviali principali, Il Paraguay, il Cuiabà, il Piriqui ed il São Lourenço più un' infinità di canali minori tutti collegati fanno di quest'area un paradiso ecologico. I fiumi dalle alture creano inondazioni periodiche. Il livello delle acque si alza fino a tre metri, formando le òbaias, delle lagune temporanee. L'ambiente è ricchissimo di vita: 50 specie di rettili, 80 specie di mammiferi, 350 tipi di pesci, 650 tipi di uccelli ed una miriade di specie d'insetti. Alcune specie vivono solo in questa zona, gli animali si spostano in continuazione, seguendo le piene e i cicli riproduttivi: la vita del Pantanal dipende dall'acqua.

Le zone più interessanti si possono raggiungere in aereo o in battello o utilizzare la jeep, la canoa e a cavallo. In ogni caso ci si appoggerà ad una guida. Ci sono alligatori, giaguari, serpenti e i Juburu, uccelli più alti di un uomo. È impossibile girare soli. E' consigliata una crociera fluviale su uno dei battelli che organizzano giri ecoturistici, le crociere durano da pochi giorni a due settimane.
Il periodo migliore per visitare il Pantanal è da maggio a settembre, lontano dalle piene: la temperatura è sopportabile
e ci sono meno zanzare. Un soggiorno nel Pantal è un' esperienza indimenticabile dove il silenzio è rotto solo dai rumori prodotti da animali e dove si vive il contatto con la natura in maniera assoluta ed appagante.

Bonito
Bonito è nell'area del Pantanal. È un paradiso naturale con cascate, laghi, fiumi e caverne. Le acque sono trasparenti ed azzurre per la presenza sul fondo di rocce calcaree. Visitando la Gruta do Lago Azul si scende a 120 metri sotto terra, tra stalattiti e stalagmiti, dove appare un lago di un blu incredibile: è alimentato da un fiume sotterraneo, non si sa con certezza quanto sia profondo.

Bonito è un luogo incontaminato, volutamente poco sviluppato dal punto di vista turistico ed adatto quindi a turisti sportivi che si adattano a lunghi trasferimenti in auto per praticare sport di ogni genere: immersione, rafting, arrampicata, canyoning, equitazione, speleoturismo.
La varietà di piante e animali e la bellezza dell'ambiente sono protetti con grande cura.