La maggior parte del Brasile è costituito da uno zoccolo precambriano inegualmente ricoperto da rocce sedimentarie.
Il territorio ha i suoi fondamenti strutturali in tre elementi che sono la base della stessa America meridionale:

* il massiccio della Guyana
* l'altopiano del Brasile
* la depressione amazzonica


I due elementi orografici rappresentano le strutture arcaiche del subcontinente e affiorano per ampi tratti.

Si possono distinguere cinque grandi regioni geografiche:

* il Nord o Amazzonia (Norte)
è la regione in cui confluiscono le acque ed è limitata a nord dal massiccio delle guyane
(Serra Parima, Pacaraima, Uassari, Acarai, Tumucumaque). Il bacino del Rio delle Amazzoni è colmato da sedimenti
nell'ampio imbuto che si apre a monte della città di Manaus.

* il Nord-Est (Nordeste)
in questa zona vi sono tavolati limitati da cuestas: chapadas, del Maranhão, del Plauí, del Ceará, con la Serra di
Ibiapa e la Serra do Araripe. L'altitudine è inferiore ai 1.000 m. Alcuni grandi fiumi
(Gurupi, Turiaç, Mearim, Itapecuru, Parnaiba) hanno formato larghe valli.

* il Sud-Est (Sudeste)
regione d'altitudine abbastanza elevata, con rilievi che si ergono a picco direttamente sull'Oceano Atlantico.
La costa, con le baie di Guanabara, Angra dos Reis, Santos, Paranaguá, è dominata dalla scarpata della Serra do Mar.
Nel retroterra si estende la valle del Paraiba, dominata dalla scarpata che limita verso valle la Serra da Mantiqueida;
in quest'ultima si trova il Pico da Bandeira (2.890 m), seconda cima nazionale. La maggior parte delle acque che scorrono
in questa regione confluiscono verso ovest nel Río Grande, che forma il Paraná.

* il Sud (Sul)
è la regione delle dolci colline del Rio Grande do Sul. I terreni formano grandi cuestas sinuose, attraversate dai
fiumi nati sul dorso della Serra do Mar.

* il Centro-Ovest (Centro-Oeste)
caratterizzato dall'estensione delle chapadas (Goiás e Mato Grosso) e vi scorre il Paraná da nord a sud.